Covid, impennata di casi in Catalogna: lockdown per 200mila persone

Bruno Cirelli
Luglio 5, 2020

La Generalitat catalana ha deciso di confinare a casa circa 209.000 cittadini di 38 piccoli comuni della provincia di Segrià. Lo rende noto La Vanguardia. Sarà concesso di entrare ai residenti alle ore 16 e poi sarà vietata la circolazione, fatta eccezione per coloro che devono spostarsi per motivi lavorativi.

Catalogna quarantena
Coronavirus 200mila persone costrette in quarantena in Catalogna

Saranno le forze dell'ordine, dispiegate su tutto il territorio, a vigilare sul rispetto delle regole. A parte queste quattro date, l'apertura della cattedrale non finita di Antoni Gaudì, che è rimasta chiusa dal 13 marzo, è garantita nei mesi di luglio e agosto a piccoli gruppi di residenti, le cui 37 mila prenotazioni online il 16 giugno sono andate a ruba in cinque ore. Quanto ai turisti, nazionali e internazionali, la riapertura è subordinata all'andamento epidemiologico mondiale. Il ministro sella Salute ha dichiarato di aver rafforzato la sua presenza negli aeroporti per controllare i viaggiatori in arrivo, con oltre 650 dipendenti in aggiunta ai 600 già attivi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE