Juve: Sarri, Pjanic ci darà ancora il 101%

Rufina Vignone
Luglio 4, 2020

Pirlo si farà le ossa con i giovani della Juve, poi probabilmente verrà proposto (risultati permettendo) come guida della prima squadra. L'importante sarà non sbagliare l'approccio: "È sempre difficile giocare a Genova, lo è per tutti perchè i rossoblù hanno un ottimo rendimento a Marassi - l'avviso di Sarri ai suoi - e noi dovremo andare lì con la consapevolezza che sarà complicato: la formazione di Nicola lotta per la salvezza, ci daranno filo da torcere". Il problema si porrà tra due-tre partite.

Sarri sa che la sua squadra non è ancora al top: "Credo che dobbiamo ancora trovare il massimo della condizione fisica, capita a tutti e forse non fa così male giocare così tanto". Stiamo cambiando tutto, specialmente la gestione dei post-partita. Bentancur me lo aspettavo forte, è ancora più forte. E a proposito della sospensione di CR7 nel secondo tempo: "La sostituzione di Cristiano Ronaldo?". Ne ha approfittato Linda Aletti - nella foto - che non ha perso l'occasione per farsi immortalare con il calciatore. Sarri ha parlato dell'ultimo periodo del bosniaco: "Pjanic?". Abbiamo parlato spesso dopo il lockdown perché aveva fatto 25 giorni sotto tono. "Ma è anche un ragazzo serio e intelligente, la possibilità che non ci dia il 101% non la vedo".

Su Rabiot: "Mi è piaciuto, sta crescendo. Sta tirando fuori più personalità, è un giocatore con ancora dei margini, sono contentissimo di lui".

Al tecnico bianconero non piace nemmeno l'orario del derby di sabato prossimo: "E' impensabile a luglio giocare alle 17 di pomeriggio".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE