Detrazioni fiscali: incentivi per acquisto auto Euro 6. Importo e requisiti

Paterniano Del Favero
Luglio 4, 2020

L'appuntamento per l'inizio della discussione nell'Aula della Camera della conversione in legge del decreto Rilancio era fissato per il 3 luglio; invece venerdì si terrà una nuova seduta della conferenza dei capigruppo per calendarizzare la discussione in Aula.

Quelli relativi al settore auto, che spaziavano dall'ipotesi di riduzione dell'aliquota IVA agli sconti per installare sulle vetture impianti a GPL e metano, oltre ad incentivi all'acquisto di auto nuove, sembrano ormai sintetizzati in un unico emendamento, a firma del deputato del Partito Democratico Gianluca Benamati, che appare come la sintesi migliore tra le richieste di PD, Italia Viva e LEU, che spingono per allargare la base dei veicoli incentivatili, e quelle per certi versi opposte del Movimento 5 Stelle, che puntano a favorire le sole vetture elettriche. Un ridimensionamento dei prezzi e un aiuto economico pubblico che dovrebbe dare il via ad una ripresa fin troppo importante dopo gli ultimi mesi di pesante ribasso (-49,6% solamente a maggio, -50,45% da gennaio).

Tanto da aver indirizzato la discussione in corso nella stessa commissione Bilancio finalmente verso un accordo sostanziale tra le forze politiche. I consumatori possono richiedere un bonus fino a 4000,00 Euro per la rottamazione dei vecchi veicoli per l'acquisto di nuovi veicoli di categoria Euro 6.

Bonus Euro 6
Incentivi Acquisto Auto intesa per Euro 6 tutto quello che bisogna sapere sul bonus

I vantaggi non sono però finiti qui perché, dal primo agosto al 31 dicembre 2020, chi acquista o prende in leasing un veicolo ibrido o elettrico nuovo di fabbrica, e contestualmente rottama un auto immatricolata prima del 2010 o comunque con più di dieci anni, potrà infatti beneficiare di un bonus di 2mila euro.

Allo stesso modo verranno potenziati i bonus sulle ibride e le elettriche che già godono di aiuti che vanno dai 4 mila ai 6 mila euro e che arriveranno così tra i sei e gli ottomila euro circa.

Si tratterebbe di un aiuto temporaneo - magari non per tutto il 2020 - a un settore che ha subito più di altri la crisi innescata dall'epidemia da Coronavirus, in attesa di un intervento più ampio con la legge di Bilancio in autunno. Questo incentivo sarà attivo dal 1 agosto 2020 e andrà avanti fino al 31 dicembre 2020, nella speranza che arrivino nuovi fondi per il 2021.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE