Tesla sorpassa Toyota. Ma vale anche più di Coca-Cola e Disney

Rufina Vignone
Luglio 3, 2020

Il colosso delle auto elettriche si 'regala' lo storico sorpasso nella settimana che segna il suo decimo compleanno a Wall Street, dove si è quotata il 29 giugno del 2010. Secondo il Financial Times la casa fondata da Elon Musk, dopo aver quintuplicato le quotazioni nell'ultimo anno ha ormai raggiunto una capitalizzazione di 205 miliardi di dollari, con il titolo a 1.100 dollari dai circa 230 dollari di un anno fa.

Prosegue la galoppata in Borsa di Tesla, che proprio nei giorni del decennale dalla sua creazione ha superato la giapponese Toyota come primo marchio al mondo sulla capitalizzazione di mercato. E Musk festeggia il successo senza eguali simile solo, secondo alcune fonti vicine all'amministratore delegato, a quello che deve aver provato Amazon quando ha superato Wal-Mart nel 2015. Nell'indice S & P 500ci sono solo 19 aziende che valgono più di Tesla.

Certo è che le misure anti-coronavirus hanno costretto Tesla a chiudere per quasi due mesi (dal 23 marzo all'11 maggio) la sua unica fabbrica negli Stati Uniti, a Fremont (California), riaperta quasi di forza da Musk, che aveva definito 'fasciste' queste misure e che per questo era stato dal giornalista collettivo inserito per la prima volta nel file 'trumpiani'.

L'impennata desta comunque scalpore, visto che diversi analisti hanno espresso scetticismi su questi valori per un marchio che quest'anno stenter a sfornare 500 mila auto, a fronte degli oltre 10 milioni di veicoli di Toyota, e che fatica a tornare in utile: sono quattro trimestri che i conti si chiudono in rosso.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE