Coronavirus mascherine, con o senza: ecco cosa succede

Barsaba Taglieri
Luglio 1, 2020

"Cosa fa una mascherina?"

Il dottor Richard Davis, direttore del laboratorio di microbiologia clinica del Providence Sacred Heart Medical Center di Spokane, ha twittato una serie di foto che mostravano due dimostrazioni volte a comprendere l'efficacia delle mascherine per bloccare le goccioline respiratorie dalla bocca di un individuo, illustrando anche l'importanza del distanziamento sociale.

Per l'esperimento, di cui lo stesso Davis sottolinea i limiti, ha utilizzato una mascherina chirurgica.

L'esperimento è semplice. Nel primo caso lo scienziato ha starnutito, cantato, parlato e tossito in direzione di alcune piastre di coltura batterica, prima con e poi senza indossare una mascherina.

Le immagini dell'esperimento hanno mostrato che ogni azione eseguita senza maschera copriva quasi ogni capsula di Petri nei batteri, mentre le stoviglie utilizzate durante la dimostrazione mascherata sono rimaste quasi intatte. "Una mascherina sostanzialmente le blocca", scrive su Twitter.

Coronavirus mascherine, con o senza: ecco cosa succede

I risultati della sua prova sono davvero eloquenti. Davis ha cantato e parlato.

Le stesse operazioni compiute usando la mascherina mostrano un risultato totalmente diverso: le piastre sono decisamente più pulite.

L'esperimento non fa riferimento alla presenza del Covid-19 nelle goccioline ma di batteri generici nelle "droplets", tant'è che Davis specifica: "I batteri sono incredibilmente diversi dai virus". Le piastre di coltura di batteri sono piastre di Petri riempite con agar, una sostanza gelatinosa ottenuta dall'algea rossa per la coltura o per aiutare a moltiplicare i microrganismi.

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE