Calcio: Inter, Hakimi a Milano per visite e firma

Rufina Vignone
Luglio 1, 2020

Achraf Hakimi lascia il Borussia Dortmund, via Real Madrid, per firmare con l'Inter.

(Dal nostro inviato a Milano) - Oggi è l'Hakimi-Day, il giocatore è atterrato a Milano alle ore 10.40 con un volo privato da Madrid. "Questo è il caso di Achraf", si legge su Marca, che definisce "errore incomprensibile" la cessione ormai prossima dell'esterno marocchino (reduce dal prestito biennale al Borussia Dortmund) dai blancos all'Inter.

Ma non solo presente, l'Inter guarda anche al futuro tanto che ieri ha svelato le maglie della stagione 2020/2021 che avranno come particolarità le tradizionali righe nerazzurre non più diritte ma a zig-zag. Un trasferimento che è coinciso con la sua esplosione come calciatore attirando l'attenzione di diverse squadre. In alcuni casi va bene e in altri no, ma ciò che non ha alcuna spiegazione è che hai un giocatore che diventa una stella nel tuo settore giovanile poi lo vendi.

La svolta nella trattativa Hakimi-Inter è arrivata subito dopo un colloquio tra l'entourage del giocatore e il Real Madrid. La dirigenza spagnola ha confermato la propria intenzione di non voler puntare sul terzino e da qui la possibilità di arrivare in nerazzurro per rinforzare la squadra di Antonio Conte. Del resto il classe '92 punta proprio a veder incrementare il suo attuale stipendio che è di circa 5,5 milioni di euro netti più bonus. La coppia nel febbraio 2020 ha avuto il primo figlio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE