Tommasi si dimette: non è più il presidente dell'AIC

Rufina Vignone
Giugno 30, 2020

Damiano Tommasi si è dimesso dalla carica di presidente dell'Associazione Italiana Calciatori, dopo ben 9 anni di mandato, a seguito della riunione del Consiglio Direttivo prevista oggi pomeriggio. Tommasi ha anticipato di qualche settimana la fine della sua avventura che scadeva in novembre: mese che avrebbe comunque sancito la sua uscita di scena, a causa dello statuto dell'AIC che vieta al presidente di ricandidarsi dopo tre mandati. Ora inizia la ricerca per il sostituto: ha presentato la sua candidatura Marco Tardelli, in attesa della convocazione ufficiale dell'Assemblea. Il Consiglio direttivo nominerà presidente facente funzioni il vicepresidente vicario Umberto Calcagno con il compito di convocare quanto prima la nuova assemblea elettiva. Da oggi infatti non è più il presidente dell'AIC. Purtroppo anche quelle sono finite in quarantena e abbiamo dovuto posticiparle.

L'AIC non se lo può permettere in questo momento. Per qualcuno suonano come parole vuote ma sono valori vitali da difendere e lo si riesce a fare solo attraverso la partecipazione e il coinvolgimento verso posizioni unitarie di calciatrici e calciatori. Sarebbero pagine da riempire che non ho qui modo e tempo di fare, ci sarà occasione per farlo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE