Napoli centrale, murale per Pino Daniele: accoglierà i viaggiatori

Ausiliatrice Cristiano
Giugno 28, 2020

Le mani che disegneranno il volto del cantautore partenopeo saranno quelle dello street artist Jorit.

"Napule è mille culure, Napule è mille paure" cantava il grande Pino Daniele. A cinque anni dalla scomparsa, la Pino Daniele Trust Onlus insieme alla Fondazione Jorit dedicano all'indimenticato artista napoletano un maxi murale che sarà realizzato a Napoli sulla facciata del 'Palazzo Alto' delle Ferrovie dello Stato, che dalla stazione di Napoli Centrale, sovrasta piazza Garibaldi.

I lavori dovrebbero partire a fine giugno per essere poi conclusi entro settembre 2020 e, basandoci sulle tante opere di Jorit disseminate in città, il risultato sarà come sempre di grande suggestione e di rilevanza internazionale.

A eseguire l'opera l'urban artist Jorit, celebre internazionalmente per le sue raffigurazioni di San Gennaro nel quartiere Forcella, di Maradona a San Giovanni a Teduccio, di Hamsik a Quarto e per il murale più alto del mondo realizzato al Centro Direzionale di Napoli per l'edizione estiva delle Universiadi 2019. Alla volontà di regalare un ricordo indelebile di Pino Daniele che risultasse ben visibile a tutti, affacciandosi su una delle piazze più grandi d'Italia, si unisce l'intento di valorizzare un edificio che fa parte del patrimonio immobiliare delle Ferrovie dello Stato e rappresenta un punto di orientamento verso la porta di accesso alla stazione. "Il Gruppo FS Italiane conferma una notevole sensibilità ai temi di natura artistico-culturale e di attenzione alla socialità".

Jorit omaggio a Pino Daniele un murale alla stazione di piazza Garibaldi

Napoli - "Pino Daniele fa parte del patrimonio non solo artistico ma anche culturale e per così dire "umano" di Napoli".

Il progetto è finanziato dalla Pino Daniele Trust Onlus e dalla Fondazione Jorit con il cofinanziamento di Regione Campania (D.G.R. n. 650 del 17/12/2019 nell'ambito del progetto "drop in - rigenerazione urbana e percorsi formativi") e la collaborazione di Grandi Stazioni Immobiliare e FS Sistemi Urbani, società del Gruppo FS Italiane.

Non manca angolo a Napoli che non ricordi un po' di "Pino", perché, come spesso accade in questa città, i figli di Napoli sono sacrosanti, anche quando qui non si è nati, ma si diventa tali, per le gesta che si compiono.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE