Lorella Cuccarini, la lettera al veleno contro Matano: "Maschilista e prevaricatore"

Ausiliatrice Cristiano
Giugno 27, 2020

Dopo i doverosi ringraziamenti per la possibilità che le è stata concessa e i saluti commossi per le persone che le sono state accanto in questi mesi, la Cuccarini ha lanciato una violenta invettiva contro un collega. Ha fatto molto discutere anche la scritta 'Don't Look Back' sulla maglietta della conduttrice che sembra aver parlato in video al suo posto.

C'era da aspettarselo. La lettera d'addio di Lorella Cuccarini a La Vita in Diretta ha trovato l'immediata reazione, non di Alberto Matano, ma di chi continuerà a lavorare per il programma del pomeriggio di Rai 1...

Lorella Cuccarini è sovranista e adesso anche regina dello sfan***amento. Esercitato più o meno sottilmente, ma con determinazione.

"Cari compagni di viaggio, è arrivato il momento dei saluti" ha scritto Lorella Cuccarini nella lunga mail, inviata a oltre cento collaboratori e pubblicata per intero sul sito Leggo.it. È stata la mia prima volta in un programma quotidiano così complesso. Costantemente. Talvolta alternato ad incredibili (e mai credute) dichiarazioni pubbliche di stima nei miei riguardi. Grazie per il coraggio perché i primi giorni di questa pandemia ci guardavamo negli occhi e c'era la paura.

"C'è una "prima volta" alla quale non ero preparata: il confronto con l'ego sfrenato e sì, diciamolo pure, con l'insospettabile maschilismo di un collega di lavoro. Fino a quando pensano che sopporteremo tutto questo?".

Lo sfogo continua: "Malgrado tutto, mi ritengo fortunata per due motivi: perché in questi mesi ho avuto il privilegio di poter fare vero Servizio Pubblico e perché, in tutta la mia vita, ho conosciuto prevaricazioni di questo tipo solo ora, a 55 anni". "Non so dove e non so quando ci rivedremo, ma grazie", ha concluso la Cuccarini. Alla quale hanno scritto una lettera di risposta in difesa del conduttore: "Cara Lorella, dopo aver letto la tua mail, arrivata a ridosso dell'ultima puntata del programma, abbiamo provato smarrimento e incredulità per le tue parole".

La Cuccarini, visibilmente emozionata, ha ringraziato tutti gli inviati e gli addetti ai lavori de La Vita in Diretta, sottolineando come l'anno passato insieme sia stato particolarmente difficile, soprattutto negli ultimi mesi, quelli del coronavirus e della quarantena. "Abbiamo lavorato per tutta la stagione invernale in questo programma -scrivono- siamo sorprese e amareggiate e stentiamo ancora a credere alle accuse di maschilismo rivolte ad Alberto".

"La nostra esperienza di lavoro con lui - prosegue la mail - è stata caratterizzata da rispetto e riconoscimento professionale". Da grande giornalista, Alberto ha saputo valorizzare ognuno di noi nel proprio ruolo, con passione, generosità e intelligenza, avendo sempre come obiettivo la qualità del programma. Non è stato facile e forse anche queste complicazioni hanno contribuito a peggiorare il già compromesso rapporto tra Lorella Cuccarini e Alberto Matano.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE