Ispanico tenuto a terra per 12 minuti dalla polizia: muore soffocato

Bruno Cirelli
Giugno 25, 2020

Prima della pubblicazione del video, ricorda il New York Times, Magnus aveva descritto la polizia di Tucson come una delle più progressiste degli Stati Uniti, in precedenza aveva già vietato ai suoi uomini l'uso del blocco al collo, spingendo i suoi agenti a seguire dei corsi di formazione culturale e sulla gestione delle situazioni di crisi.

È accaduto a Tucson, in Arizona. Poi si vedono gli agenti inseguire l'uomo dentro una casa, ammanettarlo e tenerlo con la faccia a terra per dodici minuti mentre chiede dell'acqua e dice "non posso respirare", prima di morire.

Le immagini sconvolgenti avevano provocato proteste che hanno portato, a maggio, all'arresto di Gregory McMichael, 64 anni, e del figlio Travis, 34, visibili nel video mentre inseguono e uccidono il ragazzo, e di William Bryan, loro amico, che aveva girato il filmato. Quando Lopez ha smesso di respirare i tre agenti coinvolti, due bianchi e un afroamericano, hanno tentato un massaggio cardiaco e iniettato anche del Narcan, una sostanza per rianimare persone in overdose, ma inutilmente.

Secondo quanto emerso i tre agenti di polizia, Samuel Routledge, Ryan Starbuck e Jonathan Jackson, erano intervenuti a seguito della segnalazione della condotta dell'uomo, senza vestiti, che tentava di nascondersi dietro un'auto in un garage. La sindaca di Tucson Regina Romero, prima latina a guidare una città largamente ispanica, si è detta "profondamente turbata e indignata". Nel video, a un certo punto si sente uno dei poliziotti dire a Lopez che sarebbe stato colpito con una pistola taser se non avesse cooperato, ma il 27enne non oppone resistenza e appare solo terrorizzato. I media Usa riportano che l'autopsia ha rilevato che la causa della morte è stata una "combinazione di costrizione fisica e arresto cardiaco, con complicazioni dovute ad intossicazione da cocaina".

Dopo quello dell'uccisione di George Flyod, emerge un altro video shock sulla brutalità della polizia americana. Il capo della polizia di Tucson, Chris Magnus, dopo le dimissioni dei tre poliziotti si è detto pronto a lasciare a sua volta l'incarico.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE