Il virus cancella la maratona di New York

Rufina Vignone
Giugno 25, 2020

La maratona di New York, la più grande al mondo, è stata cancellata a causa del coronavirus. Lo ha annunciato l'associazione New York Road Runners, che organizza l'evento. È la seconda volta nella storia che la corsa nella Grande Mela viene annullata, dopo la pausa forzata nel 2012 dovuta al passaggio dell'uragano Sandy.

I runner iscritti alla 50° edizione della New York City Marathon potranno scegliere di ricevere un rimborso immediato o di rinviare la propria iscrizione nei prossimi tre anni (la prossima edizione è stata già programmata per il 7 novembre 2021) Tutti avranno comunque anche la possibilità di correre la gara virtualmente (maggiori dettagli sull'evento virtuale verranno dati a luglio). La maratona attrae ogni anno circa 50'000 corridori, 10'000 volontari e un milione di fan lungo le strade della città.

Nelle stesse ore in cui è stata cancellata quella di New York, salta anche una delle maratone più importanti in Europa, quella di Berlino. "Mi congratulo con la decisione dei New York Road Runners di dare priorità alla salute e alla sicurezza di spettatori e corridori" ha commentato il sindaco di New York Bill de Blasio. Martedì sera il numero dei casi è aumentato in 26 Stati.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE