Fonseca: "Senza tifosi sarà molto difficile giocare. Pronti a ripartire"

Rufina Vignone
Giugno 25, 2020

E sulla Serie A: "È un campionato appassionante". Il tecnico è intervenuto ieri sera nel programma "Titulares" di SportTV, in Portogallo: "Abbiamo fatto una lunga pausa". Che oggi - domenica - sarà già impegnata per giocare contro l'Inter. Se Dzeko è il totem della Roma per leadership e reti, per le altre posizioni del reparto offensivo la concorrenza è aperta.

Due assenze sicure nella rosa giallorossa: Zaniolo deve ancora completare il percorso per rientrare in gruppo, mentre Pau Lopez deve recuperare dall'infortunio (frattura al polso). Non è da sottovalutare nelle scelte di Fonseca l'aspetto psicologico: alcuni di questi giocatori, come Under e Kluivert, hanno la valigia in mano e dunque non sarà facile gestirne la concentrazione, soprattutto quando le offerte si faranno concrete. Ma del resto si giocherà ogni tre giorni e dunque Fonseca dovrà essere bravo a gestire nel migliore dei modi i suoi calciatori.

Per la squadra, ovviamente, ma anche per i tifosi che vedono in lui l'uomo che può portare la Roma fuori dalla crisi, o quantomeno può provare a centrare quegli obiettivi, quarto posto o vittoria dell'Europa League, che renderebbero positiva, nel primo caso, o addirittura storica, nel secondo, una stagione che finora può considerarsi appena sufficiente.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE