Coronavirus, record di casi in Texas: "Restate a casa"

Barsaba Taglieri
Giugno 24, 2020

Così Anthony Fauci nella sua testimonianza di ieri alla Camera Usa sull'aumento di casi di coronavirus negli Stati Uniti, dove - secondo la Johns Hopkins University (Jhu)- si registano oltre 2,3 milioni di casi e più di 121.000 morti. Per numero di casi seguono Russia (598.878), India (440.215), Gb (307.682), Perù (257.447), Cile (250.767), Spagna (246.752), Italia (238.833) e Iran (209.970). Il Brasile è il Paese più colpito. La struttura, allestita all'interno di un centro sportivo al coperto, fornisce cure mediche ai malati con sintomi lievi o moderati, garantendo l'isolamento dei pazienti Covid-19 e di conseguenza l'interruzione della catena del contagio nella comunità. Lo scrive il New York Times sulla base del proprio database. Per molti dipendenti, significa tornare a New York City dopo mesi di lavoro in remoto dalla periferia e, sebbene Grand Central e Penn Station, le due stazioni principali, non siano ancora tornate alla normale attività, le autorità sperano che presto lo faranno.

Tornano a salire i casi in Giappone, segnando un record in negativo. Lo riferisce il Nyt.

Gli Usa hanno registrato oltre 35 mila nuovi casi di coronavirus nella giornata di ieri, un record da fine aprile e la terzo totale più alto dall'inizio della pandemia. Il governatore Greg Abbott, repubblicano, ha invitato tutti i cittadini a stare a casa. "Non c'è alcuna ragione in questa fase a uscire di casa senza necessità reale", ha detto Abbott finora restio all'idea di un altro lockdown.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE