Rita Dalla Chiesa choc: "È peccato mortale volere l'estinzione del popolo cinese?"

Bruno Cirelli
Giugno 23, 2020

Roma, 23 giu. (askanews) - Bufera social per Rita Dalla Chiesa.

"C'è un punto interrogativo".

Rita Dalla Chiesa ha lasciato tutti sotto choc quando nella serata di ieri - condividendo un articolo de Il Fatto Quotidiano sulla riapertura del Festival di Yulin in Cina - ha chiesto se fosse peccato mortale volere l'estinzione del popolo cinese.

Il Festival di Yulin è una tradizione cinese in cui vengono venduti e macellati cani e gatti per scopo culinario. "La mia frase stata molto forte, ma forti erano anche le immagini dei cani infilzati", ha detto a "Italia S - Giorno per Giorno".

Rita Dalla Chiesa torna al centro della polemiche dopo che nelle scorse settimane si era particolarmente esposta su Twitter per dire la sua in merito a questioni legate al mondo della politica e soprattutto della giustizia, con specifico riferimento al caso Palamara. "Di cinesi forse ne abbiamo fin sopra i capelli in questo momento, tra il Coronavirus, tra tutto quello che è successo, tra la dittatura..." E Rita Dalla Chiesa, che è un'animalista e vegetariana convinta da oltre trent'anni, ribatte puntualizzando: "Io vorrei l'estinzione di queste abitudini, non dei cinesi". Ho firmato non so quante petizioni. Il popolo cinese dovrebbe stoppare questa cosa () La cosa che mi preoccupa sono i titoli ad effetto.

"Anche noi mangiamo animali che per altri sono sacri e non per questo dobbiamo sterminare un popolo", commenta un altro. "Ma se io vedessi il mio Pedro infilzato per far mangiare i cinesi mi sentirei male".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE