Monitoraggio Covid, per lss ancora focolai: in Italia epidemia non è finita

Barsaba Taglieri
Giugno 10, 2020

Se alcune regioni che nelle scorse settimane figuravano tra le "osservate speciali" ora non lo sono più, dunque, altre vedono lievemente risalire il proprio valore Rt. Riguardo ai focolai ancora attivi in quasi tutta la penisola, si riscontrano "in gran parte per l'intensa attività di screening e indagine dei casi con identificazione e monitoraggio dei contatti stretti". Anche se in Lombardia il numero dei casi è sempre alto, anche se ci sono appunto situazioni locali dove si trovano nuove positività, il sistema di monitoraggio settimanale messo in piedi da ministero alla Salute e Istituto superiore di sanità racconta di un "trend positivo". Inoltre, secondo gli esperti, visti i tempi di sviluppo dei sintomi dopo il contagio e quelli della successiva diagnosi "verosimilmente molti casi notificati in questa settimana hanno contratto l'infezione 2-3 settimane prima, cioè durante la prima fase di riapertura tra il 4 e il 18 maggio". Il nuovo rapporto sul monitoraggio Covid-19 ministero Salute-Iss in cui si sottolinea che "complessivamente il quadro generale della trasmissione e dell'impatto dell'infezione da SARS-CoV2 in Italia è favorevole con una generale diminuzione nel numero di casi ed una assenza di segnali di sovraccarico dei servizi assistenziali". E' quanto evidenziato dal monitoraggio dell'Istituto superiore della sanità.

L'indice di contagio è inferiore ad 1 in tutte le regioni italiane.

L'indice Rt in Lombardia torna a salire, attestandosi allo 0,91.

Il report nelle sue conclusioni invita alla cautela. "Le misure di lock-down in Italia - specifica la nota - hanno effettivamente permesso un controllo dell'infezione sul territorio nazionale pur in un contesto di persistente trasmissione diffusa del virus con incidenza molto diversa nelle 21 Regioni/Ppaa. Queste azioni - dice il documento del Ministero della Salute - sono fondamentali per controllare la trasmissione ed eventualmente identificare rapidamente e fronteggiare recrudescenze epidemiche".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE