Scandalo immobile a Londra, arrestato in Vaticano il broker Gianluigi Torzi

Bruno Cirelli
Giugno 6, 2020

Il servizio stampa ha affermato che il mandato di arresto di Torzi è stato emesso in relazione a "una storia ben nota riguardante l'acquisizione di proprietà immobiliari a Londra, in cui era coinvolta una rete di società che coinvolgeva alcuni funzionari del Segretariato di Stato". All'imputato vengono contestati vari episodi di estorsione, peculato, truffa aggravata e autoriciclaggio, reati per quali la Legge vaticana prevede pene fino a dodici anni di reclusione.

Torzi, scrive Repubblica.it, è detenuto in appositi locali presso la Caserma del Corpo della Gendarmeria. La decisione è arrivata dopo un lungo interrogatorio al quale sarebbero state sottoposte, secondo quanto trapela da fonti giudiziarie, anche altre persone.

Uno scandalo che circonda transazioni finanziarie sospette che coinvolgono l'acquisizione di immobili costosi a Londra è scoppiato in Vaticano all'inizio di ottobre 2019. Si era trattato però di allontanamenti dalle loro funzioni e non di un provvedimento della gravità come quello assunto oggi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE