E' morto Chris Trousdale, ex bimbo prodigio della boyband Dream Street

Ausiliatrice Cristiano
Giugno 6, 2020

L'ex bambino prodigio e uno dei membri fondatori della boy band Dream Street è venuto a mancare lo scorso 2 giugno all'età di 34 anni.

Pare che il cantante fosse ricoverato in un ospedale di Burbank, in California. L'annuncio della scomparsa è stato dato dalla sua manager, Amanda Stephan.

Leggi anche - Crisanti critica Zangrillo: "Il coronavirus clinicamente non esiste?" È stato una luce per tantissime persone e mancherà fortemente alla sua famiglia, agli amici e ai fan di tutto il mondo. Scomparsa che sembra essere legata al coronavirus.

Coronavirus, è morto a 34 anni l’ex bimbo prodigio Chris Trousdale

Trousdale aveva solo 8 anni quando iniziò a esibirsi a Broadway in produzioni come "Les Misérables" e "The Sound of Music", secondo una biografia sulla sua pagina Facebook ufficiale. Per quelli di voi che se li ricordano, sono stati una boy band attiva ai tempi d'oro di questo tipo di formazioni musical pop. Il gruppo, che comprendeva anche Jesse McCartney, era stato formato nel 1999 dai produttori Louis Baldoneri e Brian Lukow. La band si sciolse poi nel 2002, dopo essere stata in tour con artisti come Britney Spears e Aaron Carter.

Ciò che è certo è la morte di un giovane: Chris avrebbe compiuto 35 anni esattamente tra una settimana.

Nel 2010 aveva partecipato a un episodio della serie tv "Shake it up" e nel 2012 al talent show "The Voice", senza superare le audizioni. Negli ultimi anni, Trousdale è apparso in Lucifer e ha pubblicato il suo ultimo singolo da solista, "Summer", nel 2019.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE