Sony rimanda l’evento di presentazione dei giochi PS5 a data da destinarsi

Geronimo Vena
Giugno 3, 2020

Con un post su Twitter, Sony ha svelato la scelta di rinviare l'evento di presentazione dei giochi in arrivo su PlayStation 5, originariamente previsto per il 4 giugno, a data da destinarsi.

Sony si riferisce chiaramente alle proteste legate alla morte di George Floyd in Minnesota.

Abbiamo deciso di rimandare l'evento PlayStation 5 programmato per il 4 giugno.

La seconda parte del messaggio recita infatti le seguenti parole (tradotte in italiano): "Per il momento, preferiamo farci da parte per permettere ad altre voci più importanti di emergere". "Le case di sviluppo, grandi o piccole che siano, più giovani o più affermate, si sono tutte messe al lavoro per sviluppare giochi che saranno in grado di mostrare il potenziale dell'hardware".

Solo poche ore fa, Electronic Arts aveva deciso di annullare un evento destinato alla presentazione di Madden NFL 21, ritenendo inopportuno attirare l'attenzione su un semplice videogioco di fronte a un evento di tale portata e rilevanza.

A far notare la cosa per primo è stato lo youtuber Gaijinhunter che, traducendo i messaggi di risposta al tweet con l'annuncio, ha notato come i giapponesi abbiano in larga parte convenuto con Sony che questa era l'unica cosa da fare e che quindi la decisione presa, per quanto molto dura e sicuramente combattuta, è quella giusta.

Vi terremo ovviamente aggiornati in caso di ulteriori informazioni in merito.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE