MotoGp, annullato il gran premio del Giappone

Rufina Vignone
Giugno 3, 2020

È stato infatti rinviato l'ultimo appuntamento oltreoceano ancora in essere, ovvero il Gp di Giappone in programma sul circuito di Motegi nel weekend del 18 ottobre, a caus delle difficoltà negli spostamenti legati alla pandemia di Coranavirus. Sarà la prima volta dopo più di trent'anni che il Giappone non è presente in calendario, l'ultima assenza è datata 1986. La MotoGP però in questi mesi non è nuova a revisioni e stravolgimenti del calendario, con un campionato che sulla carta dovrebbe iniziare il 19 luglio a Jerez de la Frontera.

"Stiamo lavorando molto duramente per poter ricominciare la stagione e per farlo nel modo più sicuro possibile - ha sottolineato Carmelo Ezpeleta, come riportato da Sky Sport -". Per questo motivo, FIM e Dorna, in consultazione con IRTA e MSMA, hanno deciso che, fino a metà novembre, il Motomondiale rimarrà in Europa per disputare tutti gli eventi europei che saremo in grado di svolgere in sicurezza.

Una scelta accolta così dall'organizzazione giapponese: "La situazione in Giappone ed in Europa è imprevedibile" ha dichiarato Kaoru Tanaka, Presidente di Mobilityland Corporation. Per questo motivo è stato deciso, in consultazione con Mobilityland, che il Gran Premio del Giappone non si svolgerà nel 2020.

Fim, Irma e Dorna Sports hanno annunciato la cancellazione del Gp del Giappone di motociclismo. "Con grande rammarico abbiamo preso questa decisione, non si correrà in Giappone per la prima volta dal 1986" sottolinea Ezpeleta: "Non vediamo l'ora del 2021, per essere accolti dai tifosi giapponesi". "Capiamo il disappunto dei fan e di tutte le parti coinvolte".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE