Trump toglie l'immunità, Twitter si vendica: altro messaggio censurato

Bruno Cirelli
Mag 30, 2020

La mossa sarà sicuramente sfidata nei tribunali da giganti come Twitter, Facebook, Youtube e Google, che da mercoledì continuano a subire perdite a Wall Street.

Il motivo per cui Trump è ripartito recentemente all'attacco di Twitter, è la decisione del social di iniziare ad apporre delle notifiche sotto ai tweet controversi o basati su fake news.

"Twitter non sta facendo nulla su tutte le menzogne e la propaganda fatte circolare dalla Cina o dalla sinistra radicale del partito democratico". Si comportano da editori - è il ragionamento della Casa Bianca - e vanno disciplinati in quanto editori.

L'aveva annunciato e l'ha fatto: Donald Trump ha firmato l'ordine esecutivo sui social media.

"Abbiamo preso provvedimenti nell'interesse di impedire ad altri di essere ispirati a commettere atti violenti, ma abbiamo mantenuto il tweet su Twitter perché è importante che il pubblico sia ancora in grado di vederlo per la sua rilevanza per le questioni in corso di importanza pubblica", ha comunicato la società.

"Segnalare le informazioni errate non ci rende un arbitro della verità", gli ha risposto il numero uno di Twitter Jack Dorsey. L'intenzione alla base delle nuove policy adottate è "unire i puntini di dichiarazioni in conflitto tra loro, e dare un quadro completo delle informazioni in discussione, di modo che le persone possano farsi un'opinione da sole".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE