Hong Kong non è più Hong Kong

Bruno Cirelli
Mag 28, 2020

La Cina ha infatti affermato di apprezzare l'approccio cauto della Francia nei confronti delle questioni relative alla sua Regione amministrativa speciale di Hong Kong (HKSAR).

Il Segretario di stato americano Mike Pompeo ha twittato di aver informato il Congresso degli Stati Uniti del cambiamento nello status di Hong Kong in relazione alla dipendenza dalla Cina. L'assemblea ha approvato con 2.878 a favore, uno contrario e 6 astenuti, la proposta per imporre a Hong Kong la controversa legge che punirà secessione, sovversione del potere statale, terrorismo e atti che mettano a rischio la sicurezza nazionale. La scorsa settimana la Repubblica popolare cinese ha annunciato l'intenzione di discutere una legge che imporrebbe le norme di sicurezza nazionale. Ciò non influirà sull'elevato grado di autonomia di Hong Kong, ma contribuirà invece a far avanzare il principio di "un paese, due sistemi" e garantire gli interessi degli investitori stranieri.

Trattamento speciale che le ha permesso, nel corso di questi ultimi anni, di diventare una delle piazze finanziarie più importanti al mondo e sede di diverse multinazionali.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE