Il 25 maggio è la Giornata mondiale dedicata all'Africa

Bruno Cirelli
Mag 27, 2020

Niccolò Fabi e Daniele Silvestri, Dacia Maraini e Simonetta Agnello Hornby, Claudio Magris, Beppe Severgnini, Niccolò Ammaniti, Natalino Balasso, Agnese Pini, Beppe Carletti e Roberto Citran partecipano all'evento: voci molto diverse tra loro, unite per ribadire che "andrà tutto bene, se andrà bene per tutti". Il nostro Paese sostiene con determinazione il progetto di una sempre maggiore integrazione del continente africano - sia a livello regionale sia sub regionale - e guarda con la massima attenzione alle relazioni con l'Africa nel suo insieme e con ciascuno dei Paesi che ne fanno parte: "solo così, infatti, il Mediterraneo potrà essere fedele alla sua vocazione, storica e geografica, di ponte fra i due continenti". "Non possiamo rimanere indifferenti e fermi, abbiamo visto la sofferenza causata dal virus da vicino".

Per affrontare la fragilità dei sistemi sanitari africani, Medici con l'Africa Cuamm sta lavorando a diversi livelli, con le autorità sanitarie locali, per sostenere i sistemi nella gestione dell'epidemia, sia supportando i Ministeri locali, sia predisponendo piani di contenimento negli ospedali e nelle comunità in cui è presente.

Nel continente africano è stata superata la quota psicologica dei 100.000 casi di contagio da Covid-19. In Mozambico, dove c'è un solo laboratorio in tutto il Paese in grado di fare i test e 34 ventilatori per 30 milioni di abitanti, l'unica arma per proteggere la popolazione è la prevenzione: 500 attivisti e operatori comunitari sono stati formati per fare prevenzione del virus.

Anche Amref celebra la giornata con un live di artisti sui canali Facebook e YouTube di Amref Health Africa Italia. Monologhi, musica, ironia e molto altro dedicati all'Africa. "L'Italia ha istituito un tavolo, da me coordinato e che partirà a breve, per la risposta globale e la prevenzione della pandemia", ha osservato Del Re, sottolineando al contempo la necessità di "tenere conto di altre patologie" presenti nel continente e di "riflettere su come fare in modo che paesi con strutture sanitarie deboli possano migliorarle per fare in modo di essere più pronti per far fronte all'emergenza". Oggi come non mai il Covid19 ci mostra, con drammatica forza, questa stretta connessione.

Roma, 25 mag 13:12 - (Agenzia Nova) - L'Italia è impegnata ad approfondire il partenariato con l'Africa, nella convinzione che occorra cambiare una narrativa "assolutamente anacronistica" di un continente che è pienamente "proiettato nel futuro".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE