Sfiducia a Bonafede, il Senato respinge le due mozioni: "Basta illazioni"

Ausiliatrice Cristiano
Mag 25, 2020

La deputata di Italia Viva Maria Elena Boschi ha invece criticato Meloni per l'ironia sulle lacrime della ministra dell'Agricoltura Bellanova: "All'onorevole Meloni voglio dire che non mi sarei aspettata che lei, da donna a donna attaccasse il ministro Bellanova sulle lacrime, e quando avrà fatto anche lei come il ministro Bellanove le 3 di notte per risolvere 79 tavoli di crisi aziendali, allora accetterò le critiche".

A Palazzo Madama è poi iniziata la seconda chiama, quella sulla mozione presentata da Emma Bonino.

La mozione presentata da +Europa è stata bocciata con 150 contrari, 124 favorevoli e 19 astenuti, mentre quella avanzata dai partiti di centro-destra ha avuto 160 contrari, 131 favorevoli e 5 astenuti. Anche il Pd, non a caso, rivendica di aver salvato Bonafede. E già a queste parole, dai banche delle opposizioni e in particolare della Lega, si scatenavano le proteste.

Fuoco di fila contro il governo Conte approfittando della mozione di sfiducia al ministro Alfonso Bonafede. La stella polare è la Costituzione.

Stando alle notizie emerse e ai retroscena circolati dopo l'episodio, anche alcuni esponenti dei partiti di maggioranza avrebbero preso le distanze dall'intervento del pentastellato, ritenendo inopportuno il riferimento diretto alla questione Lombardia, la Regione che ha pagato e sta pagando il prezzo più alto dell'emergenza. Il via dalle 9.30 di stamattina. Al termine della discussione generale, è prevista la replica del Guardasigilli, seguita dalle dichiarazioni di voto. "C'è chi fa politica e chi lo sciacallo - si legge nel testo -". Non credo a governi di unità nazionale, ad altre maggioranze. In due interventi distinti, in due trasmissioni de La7, Omnibus e L'aria che tira, Sallusti ha infatti definito Renzi "l'unico politico presente sulla scena italiana" spiegando come, a suo avviso, sulla vicenda delle mozioni di sfiducia presentate contro il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, Renzi abbia compiuto l'ennesimo capolavoro politico.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte dichiara di voler aprire alle Opposizioni.

"Sono convinto che la maggioranza voterà compatta. Dobbiamo fare di tutto per correggere quello che non ha funzionato" perché, in questa fase, in cui "i problemi burocratici trentennali non sono scomparsi con il virus ma riemersi con tutta la loro forza, la parola fondamentale è 'transizione'".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE