Spiagge libere: "Percettori di reddito di cittadinanza come steward? L'idea è nostra"

Rufina Vignone
Mag 23, 2020

L'ultimo Decreto approvato dal Governo ha previsto la possibilità di riaprire le spiagge italiane dal 18 maggio, data che ha segnato la ripartenza di molte attività economiche.

Il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha emanato una nuova ordinanza sull'emergenza covid-19.

In Campania da domani, sabato 23 maggio, fino al 31 luglio 2020 è consentita la riapertura degli stabilimenti balneari con l'obbligo del rigoroso rispetto del Protocollo di sicurezza.

Il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro (ad eccezione dei membri del medesimo nucleo familiare o soggetti che pernottino nella medesima stanza) deve essere rispettato anche in acqua e il rispetto di norme e direttive è una precisa responsabilità individuale da parte dei fruitori delle spiagge e dei clienti degli stabilimenti balneari.

È consentita la riapertura delle attività commericali di noleggio di biciclette, scooter, risciò, carrozzelle monopattini elettrici, sedway.

Autorizzata anche la nautica da diporto, anche con passeggeri non conviventi, ma ospitando a bordo non più del 25% dei passeggeri previsti dal libretto di navigazione. E' permesso lo sbarco sulle isole con mezzi privati da diporto. Da lunedì 25 riaprono anche gli zoo di Napoli e delle Maitine. A condizione del rispetto dei Protocolli, da trasmettersi da parte degli esercenti interessati ai Comuni e ai Dipartimenti di prevenzione delle AASSLL competenti e all'Unità di Crisi.

I Comuni potranno "emettere ordinanze di DIVIETO DI ACCESSO alle spiagge nelle ore notturne (verosimilmente dalle 00.00-06.00) per ragioni di sicurezza e pubblica incolumità, limitatamente alle aree in concessione demaniale, al fine di non vanificare le attività di disinfezione adottate in base alle presenti linee guida".

Nei casi in cui la violazione sia commessa nell'esercizio di un'attivita' di impresa, si applica altresi' la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell'esercizio o dell'attivita' da 5 a 30 giorni. 5.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE