Serie D, sì alle retrocessioni in Eccellenza. Ecco come

Rufina Vignone
Mag 23, 2020

Convocato per le ore 12 di oggi, il consiglio è proseguito per parecchie ore.

Tramite un comunicato pubblicato sul sito ufficiale della LND, si è venuti a sapere le proposte che verranno portate al Consiglio Federale del 2-3 giugno: in Serie D saranno promosse le prime di ogni girone (le toscane sono la Lucchese nel Girone A e il Grosseto nel Girone E) e saranno retrocesse le ultime quattro di ogni graduatori (senza disputare i playout!).

La regolarità del format del campionato dovrebbe essere mantenuta.

Si darebbe però il via anche alle promozioni delle prime in classifica dei gironi di Eccellenza: Busto 81, Casatese e Telgate in Lombardia, PDHA e HSL Derthona (a parità di punti e senza poter fare lo spareggio con il Saluzzo vige la classifica avulsa, quindi lo scontro diretto) in Piemonte. Una speranza alla quale può affidarsi il Sestri Levante. Queste le sue parole sulla ripresa del campionato di Serie A: "Ripartenza il 20 Giugno?" Il consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti ha messo a punto le proposte che saranno portate al vaglio del prossimo Consiglio Federale per i meccanismi di conclusione del campionato di serie D.

Cristallizzazione delle classifiche, promozione delle prime classificate di ogni girone (9 gironi), retrocessione delle ultime 4 di ogni girone. Nella giornata di ieri, al termine del Consiglio Federale, la notizia: stop definitivo alla Serie D ed ai tornei dilettantistici, avanti quelli di Serie A, B e C. Quest'ultimo aspetto, peraltro, aderisce a quanto già indicato dal Consiglio Federale in relazione ai campionati professionistici. Sempre in ordine all'attività agonistica è stato deliberato, a malincuore, che per questa stagione sportiva non si darà corso ai campionati di Beach Soccer.

"Abbiamo agito con la massima accortezza e nel rispetto delle linee indicate dal Consiglio Federale in ordine a promozioni e retrocessioni in Serie D - ha commentato il numero uno della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia - consapevoli che non fosse affatto semplice affrontare la situazione tenendo conto delle peculiarità verificatesi". Ritengo sia stato fatto un lavoro scrupoloso, confortato dall'unanimità del voto in Consiglio Direttivo e guidato dal principio del merito sportivo, al quale la LND si è sempre attenuta.

Adesso la palla passa al Consiglio Federale della FIGC, tenuto a pronunciarsi sulle proposte delineate dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti. Ciò comporterebbe ad un ampliamento degli organici, a partire dall'Eccellenza che avrebbe 20 squadre.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE