Todt: "Sainz e Leclerc? Ok ma serve una grande squadra"

Rufina Vignone
Mag 22, 2020

Il presidente della Fia a Sky Sports, ha dichiarato di aspettare prima di dare per scontato che il tedesco si ritirerà a fine stagione. "Sebastian Vettel è uno dei più grandi talenti del motorsport". Da un lato c'è la possibilità che si ritiri, dall'alto la prospettiva di un approdo in Mercedes, team rivale degli ultimi anni.

Ricordiamo che Todt è stato il caposquadra della Ferrari durante tutto il tempo trascorso da Schumacher a Maranello, supervisionando la sua carica per cinque titoli mondiali consecutivi. "Chiunque lo dovesse prendere sarà molto fortunato". "Insieme a Michael, e l'intero team della Ferrari, abbiamo avuto così tanto successo perché avevamo un team molto unito e forte che si sosteneva a vicenda soprattutto nei momenti difficili piuttosto che nei bei tempi". Jean Todt parla proprio della coppia Sainz-Leclerc, la scelta di Maranello del prossimo anno che in qualche modo richiama quella del 2007 quando non c'erano campioni del mondo sulle rosse, ma c'era proprio l'attuale presidente della Fia come aministratore delegato del team di Maranello. Queste le sue parole a cominciare dalla stagione 2020: "Al momento l'intenzione e' di ripartire in Europa nei primi giorni di luglio ma non c'e' ancora nessuna conferma ufficiale".

"In Formula 1 è importante avere una grande squadra, per poter poi avere una grande macchina e dei grandi piloti. La vita e' sempre una scommessa, io rispetto le decisioni degli altri, non e' mio compito giudicarle, posso solo augurare il meglio alla Ferrari che già nel 2020 avrà grandi opportunità, poi nel 2021, con Leclerc e Sainz potrà puntare su due giovani molto talentuosi e se ci sara' la macchina ci saranno grandi risultati".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE