Precipita un aereo con 107 passeggeri - Ticinonline

Bruno Cirelli
Mag 22, 2020

Stando a quanto riferito dall'emittente americana, che cita il ministero dell'aviazione, a bordo del velilovo c'erano 99 passeggeri e 8 membri dell'equipaggio.

Pakistan, un aereo con 107 persone a bordo si schianta sull'area residenziale di Karachi.

L'aereo ha riportato un "problema tecnico": lo ha detto il portavoce della compagna Pia, Abdullah Khan, in una dichiarazione video. Finora sono stati recuperati 35 corpi, e una trentina di feriti (il velivolo è precipitato su alcune case) sono stati ricoverati negli ospedali vicini. Sono impegnate truppe paramilitari all'interno del sito coinvolto, insieme all'amministrazione civile. Le immagini trasmesse dalle tv locali mostrano fiamme e un denso fumo nero sul luogo in cui è caduto l'aereo e secondo alcuni media sarebbero state colpite anche "numerose" abitazioni. Had taken off from Lahore, crashed during approach to Jinnah Int'l Airport, Karachi. "Al pilota è stato detto che entrambe le piste erano pronte per l'atterraggio".

Il quartiere sul quale il velivolo è precipitato è chiamato Model Colony, un agglomerato povero e densamente popolato: l'incendio divampato subito dopo lo schianto ha riguardato almeno quattro edifici. Le notizie sono però ancora frammentarie e non si hanno informazioni su possibili vittime tra i residenti della zona. Tra queste Zafar Masood, presidente della Banca del Punjab.

Secondo i media locali le comunicazioni tra l'aereo e la torre di controllo dell'aeroporto di Karachi si sono interrotte un minuto prima dell'atterraggio. L'aereo proveniva dalla città orientale di Lahore, e si è schiantato in una zona residenziale vicino a Karachi. L'aereo precipitato era un aereo Airbus 320 in grado di trasportare circa 180 passeggeri; tuttavia, il numero di passeggeri era stato limitato del 50% per garantire le misure di distanziamento sociale imposte dalle autorità per contenere i contagi di coronavirus.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE