Coronavirus in Piemonte: 105 nuovi casi, 24 morti e 660 guariti

Rufina Vignone
Mag 22, 2020

Almeno per ora. E scende sotto quota cento il numero dei ricoverati in terapia intensiva: 99.

Dopo la lunga trattativa tra i presidenti delle Regioni e il premier Conte, conclusasi alle 3.20 di questa mattina, il governatore del Piemonte Alberto Cirio è intervenuto per chiarire la sua posizione relativamente alla situazione sanitaria in regione, alla luce delle prossime riaperture di lunedì: "La nostra non è una regione a rischio".

Sono 20 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 11.975 (+428 rispetto a ieri): 1090 (+29) in provincia di Alessandria, 482 (+22) in provincia di Asti, 525 (+2) in provincia di Biella, 1232 (+49) in provincia di Cuneo, 1038 (+12) in provincia di Novara, 6328 (+258) in provincia di Torino, 557 (+27) in provincia di Vercelli, 619 (+29) nel Verbano-Cusio-Ossola, 104 (+0) provenienti da altre regioni. I restanti 96 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

Il totale è ora di 3.742 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 626 Alessandria, 223 Asti, 199 Biella, 355 Cuneo, 322 Novara, 1.652 Torino, 204 Vercelli, 125 Verbano-Cusio-Ossola e 36 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. Le persone in isolamento domiciliare sono 8500.

I tamponi diagnostici finora processati sono 239.507, di cui 132.346 risultati negativi. Continuano a calare i ricoverati in terapia intensiva, 83, 13 in meno rispetto a ieri, mentre i pazienti guariti sono diventati 13.754, 660 in più di ieri, con altri 3.784 in via di guarigione.

In seguito al riallineamento in corso dei dati richiesto alle Asl, sono inoltre risultati ulteriori 18 decessi risalenti ai mesi di marzo e aprile che le stesse Asl non avevano ancora registrato sulla piattaforma informatica regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE