Roma, riaprono Musei Capitolini, Museo di Roma e Palazzo delle Esposizioni

Ausiliatrice Cristiano
Mag 19, 2020

Con tutte le misure di sicurezza previste per la fase 2 del coronavirus.

"Le porte aperte degli spazi espositivi sono una boccata di ossigeno per tutti noi" commenta la presidente della commissione Cultura Eleonora Guadano.

Insomma, dopo 70 giorni di chiusura al pubblico, e un'ampia offerta di esperienze culturali on line, le opere d'arte e gli spazi museali capitolini ritornano alla portata di tutti con possibilità di visite in presenza.

Al Museo di Roma a Palazzo Braschi il pubblico avrà l'opportunità di visitare anche la mostra Canova. I Musei Capitolini saranno aperti dal 19 al 21 maggio solo per i possessori MIC previa prenotazione, dal 22 previa prenotazione per tutti (MIC inclusa).

Il 2 giugno riaprono Musei dell'Ara Pacis, Mercati di Traiano, Centrale Montemartini, Museo di Roma in Trastevere, Galleria d'Arte Moderna, Musei di Villa Torlonia, Museo Civico di Zoologia, Museo Bilotti, Museo Barracco, Museo Napoleonico, Museo Canonica, Museo della Repubblica Romana, Museo Preistorico di Casal de' Pazzi, Museo delle Mura, Parco Archeologico di Ostia Antica, Terme di Caracalla, Villa D'Este e Villa Adriana a Tivoli, Palazzo Barberini e Galleria Corsini e Museo Etrusco di Villa Giulia. Dal 2 giugno riapriranno anche gli altri musei comunali di Roma.

Dal 26 maggio 12 biblioteche civiche che saranno seguite - gradualmente - dalla riapertura dell'intera rete.

L'accesso avviene previo acquisto da casa (online) dei biglietti di ingresso ai musei e/o alle mostre ospitate tramite il sito www.museiincomuneroma.it (acquisto con 1€ di prevendita).

Una procedura che annullerà le code in biglietteria e ridurrà gli affollamenti nelle sale, grazie all'assegnazione di fasce orarie in cui presentarsi per entrare al museo e iniziare la visita.

Una volta completato l'acquisto sarà sufficiente stampare la ricevuta e mostrarla cartacea o digitale all'ingresso del museo scelto e/o della mostra. Gli ingressi saranno contingentati e scaglionati ogni mezz'ora con obbligo di seguire la segnaletica e mantenere la distanza di sicurezza.

Al suo arrivo il visitatore deve attendere il proprio turno di ingresso e mantenere la distanza di sicurezza, e verrà sottoposto al controllo della temperatura tramite termoscanner (se uguale o superiore a 37,5 gradi non potrà entrare).

Il nucleo centrale della collezione può essere fatto risalire al 1471, quando Papa Sisto IV donò alla città una collezione di importanti bronzi provenienti dal Laterano. Consentita la visita senza distanziamento solo per le famiglie; per evitare assembramenti o affollamenti, è stata predisposta una nuova segnaletica nel percorso di visita che bisognerà seguire; gli ingressi alle toilet saranno contingentati. "I primi tre giorni saranno dedicati solo ai possessori della Mic card". Riaprirà anche il PalaExpo con le mostre su Jim Dine e "Metropoli" di Gabriele Basilico, che erano state interrotte dalla situazione d'emergenza.

Sarà possibile l'utilizzo dell'App - disponibile sugli store IOS e Android - attraverso la quale si potrà acquistare e scaricare la videoguida dei Musei Capitolini.

"In questo momento la prenotazione obbligatoria è una tutela per i lavoratori e per gli utenti". "Siamo consapevoli e abbiamo lavorato - ha aggiunto - per trasformare processi e organizzazioni, stiamo immaginando di far funzionare questi stessi spazi in modalità diverse".

Dodici biblioteche riapriranno al pubblico dal 26 maggio: Arcipelago, Basaglia, Collina della Pace, Cornelia, Flaiano, Flaminia, Marconi, Morante, Nicolini, Pasolini, Raffaello, Vaccheria Nardi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE