Coronavirus, arrivano dati positivi dai test sul vaccino negli Stati Uniti

Barsaba Taglieri
Mag 18, 2020

Lo riferisce proprio in questi istanti l'Ansa, secondo cui la nota società statunitense di biotecnologia Moderna avrebbe da poco annunciato gli ottimi risultati ottenuti attraverso la prima fase della sperimentazione.

Corovavirus vaccino, notizie importanti arrivano dalla ricerca negli Usa.

Siamo ancora in realtà alla Fase-1, ma intanto un primo risultato sembra evidente almeno per quello che hanno detto i ricercatori.

Nella prima fase dei test, le 45 persone che si sono sottoposte alla sperimentazione hanno sviluppato degli anticorpi in maniera del tutto simile ai pazienti di Covid-19 che sono guariti.

In 8 pazienti, seguiti per un mese e mezzo, il vaccino a dosi basse e medie ha innescato livelli ematici di anticorpi specifici simili o superiori a quelli riscontrati nei pazienti guariti. Ad ogni partecipante è stato assegnato un dosaggio da 25, 100 o 250 microgrammi, con 15 persone in ogni gruppo. I partecipanti allo studio hanno ricevuto due dosi del potenziale vaccino a circa 28 giorni di distanza l'una dall'altra. Due settimane dopo la somministrazione della seconda dose sono stati esaminati i campioni di sangue dei soggetti testati. Il potenziale vaccino avrebbe inoltre dimostrato di essere "sicuro e ben tollerato": solo in uno dei volontari, in seguito alla somministrazione della seconda dose da 100 µg, è stato osservato un arrossamento intorno alla zona di iniezione. I dati sugli animali e sull'uomo diffusi finora dalla società non sono ancora stati pubblicati. Il gruppo, che ha avuto nelle ultime ore, un'impennata nelle sue quotazioni in Borsa, non è nuovo a ricerche importanti nel settore. La società Moderna, che collabora con l'Istituto Nazionale Allergie Malattie Infettive del virologo Anthony Fauci, farà partire ora la fase 2 dei test e si augura di procedere con la fase 3 a luglio. L'obiettivo è creare un meccanismo di difesa per l'organismo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE