Auguri a Rosario Fiorello Un ragazzino di 60 anni

Ausiliatrice Cristiano
Mag 17, 2020

Rosario Fiorello è nato nel 1960, è siciliano ed è tifoso dell'Inter.

Nel 2020 ha affiancato per quattro serate il suo amico Amadeus al "Festival di Sanremo", ottenendo uno share attorno al 54,78% e risulterà essere la più vista in termini di share dal 1999.

Ha reagito con ironia quando si ventilava l'idea del prolungamento della quarantena per i sessantenni postando un video sui suoi profili social: "Amici, noi siamo a rischio e dobbiamo essere protetti, siamo come il panda, il colibrì dell'Himalaya. Ligabue, tu non puoi uscire... e pensa Baglioni e Venditti... proprio chiuderli... chiuderli". Ma Fiorello fermo proprio non ci sa stare e sopratutto cerca costantemente di sorprendere il suo pubblico, riuscendoci come sempre. A ricordarci la sua età è stato lo stesso conduttore e intrattenitore, che probabilmente sarà di nuovo al fianco di Amadeus sul palco del Festival di Sanremo 2021. Si chiamava Nicola, era appuntato radiotelegrafista nella Guardia di Finanza, "assomigliava a Clark Gable", morì all'improvviso a una festa. Il 29 gennaio 2018, dopo 26 anni, torna su Radio Deejay con 'Il Rosario della sera', programma in onda tutti i giorni dalle 19 alle 20. "È per questo che Sanremo ancora oggi mi prende la gola". È il vincitore annunciato, arriverà quinto. "Auguri Amico Mio, 60 anni, buon compleanno" quindi tra tre anni anche Amadeus taglierà lo stesso traguardo.

Tanta gavetta e tanta esperienza, come imitatore tra i personaggi riproposti con risultati quasi sempre esilaranti sono oltre 100. Come cantante, ha al suo attivo 11 album e 16 singoli, oltre a una dozzina di partecipazioni a brani di altri artisti come Giorgia, Max Pezzali, Biagio Antonacci e Fabio Rovazzi e tanti altri. In mezzo anche un'incursione hollywoodiana, con 'Il talento di Mr. Ripley' di Anthony Minghella, nel quale interpreta 'Tu vuò fa' l'americano' di Renato Carosone, in compagnia di Matt Damon, Jude Law e del fratello Beppe. Sette sono anche i suoi spettacoli teatrali, l'ultimo dei quali è stato 'L'ora del Rosario' nel biennio 2015-2016. Ritrovando il successo in radio con Viva Radio2, trasmissione condotta dal 2001 al 2008 in coppia con Marco Baldini. Il 2009 si è portato via l'amico del cuore Mike Bongiorno, complice di innumerevoli gag in spot e alla radio, ma Fiorello non dimentica e lo ricorda ogni volta che ne ha l'occasione, con uno slogan, 'Allegria', e con il sorriso di sempre.

Così, lontano dal prime time per qualche anno, si dedica da pioniere negli anni a seguire all'improvvisazione dell'Edicola Fiore, un format originariamente nato sul web, passato poi a radio e tv, in onda prima da un'edicola poi dal suo bar di quartiere.

"Nella carriera di Fiorello - si legge sull'AdnKronos -, sopravvissuta anche ad una bocciatura di Baudo (che non lo volle a 'Fantastico' nel 1986 e più avanti ammise 'ho preso una toppata gigantesca'), c'è molto di più".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE