Covid-19, Arcuri: prezzo fisso delle mascherine a 0.61 cent

Barsaba Taglieri
Mag 12, 2020

Il commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, ha affermato che "le Regioni hanno attualmente 55 milioni di mascherine nei loro magazzini".

"Le uniche mascherine che hanno messo in vendita, per 3 milioni, sono state fornite loro dal Commissario - rivendica Arcuri - Sempre più negozi della grande distribuzione vendono le mascherine a 0,50 centesimi, più IVA".

Solo uno scaricamento di responsabilità quindi secondo il Commissario, che ha invitato con forza a finirla con a "bugie e strumentalizzazioni", spiegando che problemi di rifornimento non possono essere imputati alla sua figura. "Stiamo facendo la nostra parte, da domani inizieremo ad inviare alle regioni alcuni milioni di mascherine di comunità". "Né sono io a dover rifornire Confcommercio, Conad Federdistribuzione e Coop".

"Il prezzo delle mascherine chirurgiche a 50 centesimi + Iva, ovvero a 61 centesimi, è e resterà quello". Il commissario si è impegnato ad integrare, ove possibile, le forniture che le varie categorie riescono a procurarsi attraverso le varie reti. Ma, sottolinea Arcuri, "integrare non vuol dire essere il solo fornitore delle farmacie. Non posso non mandare le mascherine agli ospedali per mandarli alle farmacie". "Non è il commissario a dovere rifornire le farmacie, né tantomeno i loro distributori". Abbiamo emanato una ordinanza che accelera le forniture, cioè per acquisirne dall'estero.

"Avviate le operazioni per i test sierologici " approfondimento Coronavirus, dal primo caso ai contagi: le tappe. Ad oggi si è dialogato con l'agenzia per la privacy per controllare e garantire appunto la privacy dei cittadini e si è attesa una norma emanata poi sabato scorso che andasse a legiferare questo aspetto. "La giungla che abbiamo lambito e la speculazione che abbiamo osservato non c'è e non tornerà", dice ancora.

Stessa situazione anche a Napoli dove sono arrivate le medesime denunce e coloro che hanno ancora a disposizione quelle acquistate prima della normativa inerente il cambio di prezzo, di fatto hanno dovuto svenderle perdendoci circa 70 centesimi su ogni pezzo. "Abbiamo fatto la richiesta di offerta perché i tamponi da soli non bastano, ma servono anche il reagente di estrazione e di amplificazione". "Ma dobbiamo far sì che vi sia una visione comune e lavoriamo perché questo accada".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE