Coronavirus, Oms: il calo della diffusione è molto più lento dell’aumento

Barsaba Taglieri
Aprile 13, 2020

E' per questo che David Nabarro, portavoce dell'Organizzazione mondiale della sanità, intervenuto al programma radiofonico 'Today' della Bbc, ha spiegato di come determinate misure precauzionali e adottate in via straordinaria durante questo periodo diventeranno invece una regola, quantomeno nel prossimo futuro: "Questo virus non andrà via. Sappiamo che Covid19 si diffonde velocemente e sappiamo che è letale, dieci volte più letale del virus responsabile della pandemia di influenza del 2009".

Mentre la diffusione di Covid19 "accelera molto rapidamente, si riduce molto lentamente". In altre parole - ha spiegato il dg - la discesa è molto più lenta della salita. Non sappiamo se le persone che hanno avuto il virus rimarranno immuni e non sappiamo quando avremo un vaccino.

La fine delle restrizioni decise nelle settimane scorse nell'ambito della lotta alla pandemia di coronavirus "dovrebbe essere basata anzitutto sulla protezione della salute umana e guidata da quello che conosciamo sul coronavirus e su come si comporta" ribadisce il direttore generale dell'Oms a proposito della valutazione che alcuni Paesi stanno facendo sulla possibilità di revocare le restrizioni economiche e sociali imposte. Il vaccino potrebbe quindi essere utilizzabile da settembre.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE