Calciomercato, Galliani prepara l’assalto alla Serie A

Rufina Vignone
Aprile 8, 2020

Ma Serie C e Serie D svolgono un compito sociale, tolgono i ragazzi dalle strade. Se accadesse il calcio collasserebbe.

Sull'eventuale ripresa, Galliani va cauto: "I tempi li darà il virus perché solo lui ci potrà dire se nelle prossime settimane potremo iniziare la fase 2". Ci sono differenze abissali fra il primo club per monte stipendi e l'ultimo.

Con il suo Monza è ad un passo dalla promozione in Serie B.ma Adriano Galliani ha tutta l'esprienza che serve per pronosticare cosa potrà succedere in Serie A da qui alla ripresa: "Manderei in Champions League le prime quattro della classifica - ha detto a Radio Rai - dando spazio alla graduatoria attuale". Abbiamo vinto il campionato, per cui faremmo ricorso ovunque: mi auguro possa finire nei prossimi mesi, se poi qualcuno ci recupererà vada giustamente in B. Ma non si può pensare che il Monza, dopo gli investimenti e i punti fatti, resti in Serie C e l'ultima della B resti in B. Sono fautore nel concludere anche tra tre mesi, condivido la posizione di Infantino e toccherà al Governo decidere. "Per questo mi aspetto una A a 22, una C a 21/22 o quello che sarà e poi la C vedremo perché lì i problemi sono altri".

Sulla possibilità di che le gare di Serie A si giochino in una zona di minor contagio: "Deve rispondere la comunità scientifica. Se ci fossimo fermati prima forse avremmo evitato anche il dilagare della pandemia".

Chiusura dedicata al calciomercato del futuro: "Sarà un mercato di scambi senza movimento di denaro".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE