Coronavirus: via da quarantena per festino, nei guai Walker

Rufina Vignone
Aprile 7, 2020

A chiarire le sue idee sullo stare a casa però è stata Louise McNamara, escort di 21 anni, che ha raccontato al "Sun" di essere stata protagonista insieme a un'amica di un festino a luci rosse, in quell'abitazione, in violazione delle norme sulla quarantena per l'emergenza coronavirus. Così le due donne sono andate a casa del difensore - un appartamento a Hale, nel Cheshire - trascorrendo la notte tra martedì 31 marzo e mercoledì 1 aprile.

"Colgo l'occasione per scusarmi pubblicamente per quello che ho fatto nei giorni scorsi". Comprendo che la mia posizione di calciatore professionista porti con sé la responsabilità di essere un modello.

Il difensore ha chiesto scuse per l'accaduto, ma i media inglesi assicurano che sarà sanzionato dal Manchester City. I 'Citizens' hanno rilasciato un comunicato al proposito: "Siamo venuti a conoscenza da quanto fatto da Kyle Walker, che ha violato il blocco in vigore nel Regno Unito e non ha rispettato le regole di distanziamento sociale - si legge in una nota -". Le azioni di Kyle hanno reso vani questi sforzi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE