Coronavirus, Arcuri: "No a insensato ottimismo, sarà lunga transizione"

Barsaba Taglieri
Aprile 7, 2020

Anche se il picco sembra essere stato raggiunto non bisogna allentare la presa.

"Non siamo a pochi passi dall'uscita dall'emergenza, non siamo a pochi passi da un'ipotetica 'ora x' che ci riporterà alla situazione di prima". Il commissario straordinario ha aggiunto che il numero dei deceduti continuerà a crescere: "Non dimenticate mai che il Coronavirus si è portato via 16.523 vite umane".

"Per ora ci occupiamo di rifornire il numero massimo di mascherine alle strutture sanitarie che combattono, non ci occupiamo di distribuire mascherine ai cittadini".

Il bilancio delle dotazioni è positivo: "Oggi sono stati distribuite alle regioni 4,8 milioni di mascherine, negli ultimi sette giorni sono state 20,8 milioni e nei precedenti sette sono state 20,5 milioni". Riguardo alle diverse ordinanze regionali, il commissario ha auspicato "omogeneità di comportamento sul territorio".

DECRETO CURA ITALIA. Per l'incentivo Cura Italia per aziende che decidono di produrre o di riconvertirsi alla produzione di mascherine, "a ieri sera avevamo ricevuto 479 domande, 32 più di sabato; sono stati approvati i primi 36 investimenti per un totale di 16,3 milioni (in 17 casi per ampliare la produzione, in 19 per riconvertire), ancora sabato scorso erano 30". Mascherine che verranno interamente consegnate alla Protezione civile. Ci stiamo stabilizzando su una distribuzione sufficiente.

La trasparenza "Dopo aver messo online a disposizione di tutti i dati sulle forniture sanitarie alle Regioni, presto metteremo anche tutti i dati sui nostri acquisti, con fornitori, quantità, sconti e modalità di ingaggio dei fornitori". Arcuri ha poi sottolineato che "una mascherina chirurgica non può essere rivenduta ad un prezzo 10 volte maggiore del costo, questo non è libertà di mercato ma una speculazione due volte insopportabile" (AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - I NUMERI DELL'ITALIA - MAPPA DEL CONTAGIO). Ieri sono state fatte avere 620mila mascherine modello FFp2 all'Ordine dei medici, presto lo stesso sarà per gli infermieri. Ma è "chiara la linea di indirizzo dal governo: la circostanza che da qualche giorno le nostre terapie intensive sono in misura minore stress" non ferma l'implementazione, specie per quanto riguarda le regioni del Sud.

In merito alle segnalazioni di mascherine vendute a prezzi esorbitanti, "non bisogna generalizzare perché si farebbe torto alla quasi totalità degli italiani onesti". "Anche pochi casi sono intollerabili - ha aggiunto - vanno denunciati e combattuti".

Il commissario straordinario per l'emergenza Domenico Arcuri ha sottolineato: "Si continuano a registrare tanti decessi per il Coronavirus".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE