Petrolio, Trump: Russia e sauditi dovrebbero tagliare produzione

Paterniano Del Favero
Aprile 6, 2020

I futures sul petrolio greggio U.S. West Texas Intermediate e internazionale di riferimento del Brent sono scambiati in rialzo poco dopo l'apertura regolare della sessione di giovedì, dopo che il presidente Donald Trump ha parlato della possibilità che la Arabia Saudita e la Russia mettessero fine a una guerra dei prezzi che ha contribuito all'enorme caduta del greggio.

Cosa ha detto Trump sul prezzo del petrolio? Lo ha scritto su Twitter il presidente statunitense, Donald Trump.

"Mi aspetto e spero che ridurranno di circa 10 milioni di barili, e forse molto di più che, se succede, sarà grande per l'industria petrolifera e del gas", si legge nel tweet delle 16:32 di Trump. Poche ore dopo, la rettifica: non 10 milioni, bensì 15.

Inoltre, sembra che lo stesso principe ereditario saudita sia dell'idea di riconvocare entro le prossime settimane una riunione straordinaria dell'Opec+.

Il risultato è stato un crollo del barile a minimi che non si vedevano dalla Guerra del Golfo, provocando la diminuzione del suo valor di oltre due terzi - da oltre 60 dollari al barile a sfiorare i 20.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE