Coronavirus, Burioni: "In Italia milioni di contagiati. I veri numeri"

Barsaba Taglieri
Aprile 6, 2020

Una situazione complessa e drammatica che sta inevitabilmente sconvolgendo la quotidianità di ogni singolo cittadino e dell'intero mondo dello sport, che al fine di bloccare la diffusione del Covid-19 ha dovuto procedere con la sospensione di tutte le attività agonistiche fino a data da destinarsi. "Altrimenti io mi avvolgo un foulard davanti alla faccia e quella la chiamo mascherina".

Non ha dubbi il virologo Roberto Burioni, docente dell'università Vita-Salute San Raffaele, che all'Adnkronos Salute spiega: "Le raccomandazioni possono cambiare nel tempo e variano via via che aumenta la conoscenza di questo che è un nuovo virus". Ma all'epoca il rischio venne erroneamente ritenuto basso. Questo perché i numeri ufficiali riguardano solo i tamponi fatti, che ovviamente non sono eseguiti sull'intera popolazione. Una cosa che ha rallentato moltissimo la ricerca per il vaccino per l'Hiv è stata la mancanza di modelli animali.

A quel punto, però, Burioni prende la parola: "Quella è una mascherina chirurgica".

Il virologo intende poi chiarire che il temo necessario per sconfiggere il virus sarà lungo ed è meglio - a suo parere- eccedere in cautela piuttosto che lanciare false speranze. "Speriamo che questo virus non faccia eccezioni". Aspettiamo ancora qualche settimana e poi magari potremo realmente cominciare a progettare un modo per poter vivere questa nostra passione in piena sicurezza. "Dunque, anziché chiederci quando potremo uscire, facciamoci trovare pronti per quando sarà", dice Burioni. Con 80 medici morti e 11.252 operatori sanitari contagiati "non c'è più tempo: dobbiamo proteggere i nostri operatori sanitari". Faccio un appello a tutti gli sportivi famosi: ricordatevi di cosa fece Elvis Presley per promuovere il vaccino contro la poliomelite. Abbiamo giocato malissimo perchè non eravamo pronti, ma poi abbiamo aggiustato gli schemi e abbiamo rimontato fino al 3-3. Ecco, questo non è il momento in cui la difesa subisca distrazioni. Bisogna tenere duro, seguire le indicazioni perchè il pareggio non basta: "dobbiamo vincere".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE