Coronavirus, numeri altissimi in Spagna: 849 decessi nelle ultime 24 ore

Bruno Cirelli
Aprile 2, 2020

La malattia simile ad una polmonite partita negli scorsi mesi dalla città di Wuhan, in Cina, si è diffusa nelle scorse settimane anche nel "Vecchio Continente".

L'ultimo aggiornamento che arriva dalla Spagna relativo al nuovo bollettino per l'emergenza Coronavirus riporta un lieve calo del numero dei morti - 812 rispetto al dato di ieri di 838 - ma il numero dei contagiati continua a crescere a grande velocità: il numero dei casi totali della penisola iberica è arrivato a quota 85.195, superando dunque il numero della Cina.

Si sono registrati infatti 849 nuovi decessi e quindi il bilancio adesso si fa sempre più tragico. I guariti, invece sono 16.780.

Anche il Governo spagnolo, così come riferito dal Premier Pedro Sanchez, ha deciso per la chiusura totale di tutte le attività non essenziali e per l'attivazione di misure restrittive così come ha fatto l'Italia. In Spagna tali provvedimenti rimarranno in vigore almeno fino al 9 aprile. I contagi sono in tutto 102.136, secondo i dati del ministero della Sanità a Madrid. Il Paese corre contro il tempo per aggiungere unità di terapia intensiva, mentre i reparti delle regioni più colpite sono pressoché pieni.

Da ieri ad oggi sono stati quasi 10 mila in ventiquattro ore. "C'è più rischio di contagio che di cura", un'infermiera si è sfogata con El Pais, a proposito del disastroso rodaggio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE