Coronavirus, il presidente delle Filippine: "Sparate a chi viola la quarantena"

Bruno Cirelli
Aprile 2, 2020

Dopo la severa punizione riservata ai cittadini che trasgrediscono le norme anti-coronavirus in India, anche nelle Filippine il presidente emette un chiaro ordine.

Il presidente filippino, Rodrigo Duterte, ha ordinato alle forze di Sicurezza di sparare "a morte" a chiunque causi "problemi" nelle aree chiuse a causa della pandemia di coronavirus. "I miei ordini a polizia e militari sono: se diventano turbolenti, si ribellano contro di voi e sentite che le vostre vite sono in pericolo, sparate e uccideteli". "Quindi ancora una volta vi avverto sulla gravità del problema e mi dovete ascoltare", ha affermato Duterte.

"Probabilmente il presidente ha dato troppa importanza all'applicazione della legge in questo momento di crisi", ha replicato il capo della Polizia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE