Coronavirus, Till Lindemann dei Rammstein ricoverato: grave ma fuori pericolo di vita

Ausiliatrice Cristiano
Marzo 29, 2020

Al momento le sue condizioni sarebbero in fase di miglioramento. Il cantante, di 57 anni, fino alla scorsa settimana si trovava in tour in Russia con il suo progetto solista; al suo ritorno, dopo aver manifestato i primi sintomi, si è sottoposto al tampone diagnostico che ha rivelato la sua positività al Covid-19. Stando alle notizie diffuse dai quotidiani tedeschi, Lindemann sarebbe stato ricoverato in terapia intensiva a Berlino. E proprio dopo esser tornato a Berlino, il frontman dei Rammstein si sarebbe sentito male: prima la febbre, poi la tosse con seri problemi respiratori. Lindemann ha successivamente sviluppato la polmonite interstiziale tipica delle forme più virulente dell'infezione, che ha reso necessario il suo trasferimento in terapia intensiva. "Ora sta molto meglio ed il test relativo al coronavirus ha avuto esiti negativi".

Fortunatamente per i Rammstein, per Lindemann, per la sua famiglia e per l'industria musicale in generale, il cantante ora verte in buone condizioni e presto potrà tornare anche a casa.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE