Coronavirus, tentano saccheggio alla Lidl di Palermo: "Non abbiamo soldi"

Bruno Cirelli
Marzo 29, 2020

Tutto è cominciato giovedì in un punto vendita Lidl, quando alcune persone hanno riempito i carrelli di spesa, tentando poi la fuga senza pagare alle casse. Sono state quindi chiamate le forze dell'ordine che sono prontamente intervenute a garanzia della sicurezza e della salvaguardia dell'incolumità sia dei nostri collaboratori che dei clienti presenti in quel momento nel punto vendita. La tragedia che stiamo vivendo in questo momento non è solo a livello sanitario, ma sta avendo gravissime ripercussioni a livello economico.

"Quanto accaduto al supermercato Lidl di Palermo è molto grave". Le forze dell'ordine stanno controllando i più importanti centri commerciali della città Conca D'Oro, La Torre e Forum anche in seguito all'allarme circa l'eventualità di nuovi possibili tentativi di saccheggio. In alcuni casi si sono verificati anche agguati a chi aveva fatto la spesa.

E, mentre alcune Regioni, come la Campania, proroga fino al 14 aprile le misure restrittive, tra parte della cittadinanza regna il caos, tra chi non rispetta i decreti governativi e chi approfitta della situazione per compiere truffe ai danni dei più deboli. In questi giorni, con la scusa dell'emergenza sanitaria, stanno nascendo in rete pagine che incitano a comportamenti di odio e violenza.

Intanto, nasce gruppo Facebook in cui si inneggia alla rivolta.

Hanno caricato i carrelli di spesa pretendendo di andare via senza pagare.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE