Coronavirus: da aspirapolvere a ventilatori, Dyson in azione

Paterniano Del Favero
Marzo 29, 2020

Il colosso tecnologico Dyson ha pianificato la realizzazione di 15mila ventilatori polmonari, utili ad affrontare la sempre più incalzante emergenza coronavirus.

L'imprenditore inglese James Dyson progetterà e produrrà i dispositivi indispensabili ai malati da coronavirus.

Molti pazienti con COVID-19 sviluppano gravi sintomi respiratori e non possono respirare da soli, quindi un ventilatore polmonare è essenziale per il trattamento. Di recente ha per esempio provato a buttarsi nel mercato delle auto elettriche, abbandonando però dopo poco il tentativo.

Un portavoce dell'azienda, noto soprattutto per i suoi aspirapolvere e asciuga mani, ha detto che i fan saranno pronti all'inizio di aprile. Il primo ministro Boris Johnson, che ha appena confermato di essere positivo al Coronavirus, ha contattato personalmente James Dyson per chiedere aiuto con i respiratori. Ora che il prototipo è ultimato, la costruzione dovrebbe cominciare nelle prossime settimane.

Non tutti sono però felici di questo annuncio: altre aziende stanno infatti lavorando separatamente a Dyson per produrre ventilatori, ma stanno tenendo i loro piani a riguardo riservati fino al via libera del governo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE