Alberto Angela ringrazia gli italiani: "State salvando delle vite restando a casa"

Ausiliatrice Cristiano
Marzo 27, 2020

Non dimenticate tutte quelle persone che sono state coinvolte in questo sacrificio immenso e non scordiamoci chi non c'è più.

Non è mancato anche un riferimento al futuro. "E a fare la saldatura è la nostra cultura", aveva postato sul suo profilo.

Torna in replica un appuntamento imperdibile con Alberto Angela e il suo ciclo "Stanotte al Museo". Prima di lasciare spazio alla puntata dedicata alla città lagunare, Alberto Angela ha pubblicato un discorso da casa ringraziando l'Italia e gli italiani impegnati in questa lotta al Coronavirus: "Non avrei mai pensato di vedere un nuovo volto, unico, del nostro Paese prendere forma davanti ai miei occhi". Non si tratta di un monumento, ma di una azione collettiva.

"Voi che siete negli ospedali, nei reparti di terapia intensiva (...) chi si occupa delle analisi, chi si occupa di dover pulire questi luoghi, l'amministrazione di questi luoghi di prima linea". E poi chi sta nei trasporti, nei supermercati, in quelle aziende che ancora lavorano, le forze dell'ordine, tutti in prima linea. "Anche voi che state rimanendo a casa state salvando vite". Non uscendo di casa impedite al virus di diffondersi e così salvate tante vite. "Abbiamo 3mila anni di civiltà alle spalle, forse è questo che ci differenzia dagli altri Paesi", ha detto Angela. E penso al vuoto che hanno lasciato in tante famiglie e io mi stringo a loro.

Il conduttore ha poi condiviso alcune riflessioni su questa emergenza e sulla reazione del nostro Paese, guidato da una cultura millenaria trasmessa dalle generazioni precedenti. Alberto Angela ci farà scoprire come si eleggeva il doge, come si costruiva una gondola o le robuste galee destinate a garantire alla città il dominio dei mari. (...) Mi sono chiesto come ha fatto questo piccolo paese come l'Italia a essere un faro, un esempio da seguire, un modello.

C'è il ricordo poi di chi non c'è più e di come il nostro paese stia diventando un esempio da seguire nella lotta al coronavirus grazie soprattutto al suo grande patrimonio culturale. Ci sono tante spiegazioni, ma credo ci sia anche qualcosa che deriva dal nostro patrimonio, frutto delle nostre generazioni passate.

Ascoltate il discorso integrale di Alberto Angela.

"In questo momento di emergenza queste antiche radici sono qui con noi". È come se tutte le generazioni passate siano emerse al nostro fianco, a combattere con noi.

Alberto Angela infatti, poco prima dell'inizio della puntata ha registrato un video messaggio a tutti gli spettatori di Rai 1, in cui ha introdotto il programma e ha parlato anche dell'attuale emergenza sanitaria che sta colpendo l'Italia e il mondo in questo periodo. Quando partirete per fare dei viaggi, perché è tutto finito, premiate l'Italia. "Così facendo premierete anche le generazioni passate che stanno lottando insieme a noi".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE