Coronavirus, oggi l'Aifa esamina due nuovi farmaci

Barsaba Taglieri
Marzo 26, 2020

Roma - L'Aifa dà il disco verde ai medici di famiglia: potranno prescrivere farmaci anti-Aids contro il Covid-19.

"Abbiamo approvato 4 sperimentazioni su anticorpi monoclonali: ieri due studi che confrontano diversi nuovi approcci a nuovi farmaci, altri due sono in valutazione oggi dalla Commissione tecnica scientifica dell'Aifa, che si riunisce in seduta permanente tutti i giorni per 5 ore".

Roma. Nicola Magrini, direttore generale dell'Agenzia Italiana del Farmaco, medico specializzato in farmacologia clinica, ha parlato, nel corso di un'intervista rilasciata a Radio Capital, della possibilità di impiegare i farmaci anti-Aids per sconfiggere il Covid-19. Magrini ha però sottolineato che per altri farmaci, come l'anti-malarico clorochina, ci siano invece "rischi" ed è "necessaria cautela rispetto ad un uso di massa". Non è vero invece che c'è stata una mancanza di ossigeno e di insulina almeno a livello ospedaliero.

Il "cambio di direzione - ha detto Magrini - è evidente. Gli ultimi dati sono buoni e condivido la previsione dell'Oms del picco dei ricoveri ospedalieri entro la settimana". Quanto alla comunicazione rispetto al nuovo coronavirus, Magrini ha rilevato come "è vero che un virus più grave di quello influenzale, ma non è il virus del terrore che si descrive in alcune trasmissioni".

Secondo Magrini, la crisi emergenziale non è ancora vicina alla fine e bisognerà restare a casa per altri due o tre settimane. "A mio avviso hanno più una valenza di ricerca". In riferimento alle segnalazioni in merito alla carena di alcuni tipi di farmaci, Magrini ha affermato che "per alcuni farmaci fondamentali come gli anestetici ci stiamo lavorando perché c'è stata una carenza anche distributiva".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE