Pastificio Rana aumenta gli stipendi ai suoi dipendenti

Barsaba Taglieri
Marzo 24, 2020

Tra le misure previste vi sono una maggiorazione dello stipendio del 25% per ogni giorno lavorato, e un "ticket" mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting. Come riferisce L'Arena di Verona, l'iniziativa è stata decisa come "speciale riconoscimento dell'impegno dei 700 dipendenti presenti nei cinque stabilimenti in Italia che stanno garantendo la continuità negli approvvigionamenti alimentari".

Il piano decorre retroattivamente dal 9 marzo, e coprirà anche tutto il mese di aprile. L'amministratore delegato del Pastificio Giovanni Rana, il figlio Gian Luca, infatti, ha donato la cifra di 400mila euro per l'acquisto di macchinari per la ventilazione assistita, fornendo così un concreto aiuto alle strutture ospedaliere veronesi ed al personale in esse impegnate in questi giorni di grandi sforzi. La polizza andrà a integrare le procedure di sicurezza e prevenzione che l'azienda aveva già messo in atto in precedenza e sarà estesa anche ai lavoratori che hanno scelto lo smart working. Ma Rana ha fatto anche di più.

"In questo modo verrà quasi raddoppiato il numero di apparecchiature in dotazione presso le terapie intensive dei rispettivi ospedali e si potrà quindi garantire una pronta assistenza ai pazienti più gravi", spiegava l'azienda.

In tempi di Coronavirus l'imprenditore veronese e re dei tortellini, Giovanni Rana, ha varato un piano straordinario per i suoi dipendenti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE