Coronavirus, morta Lucia Bosé: l’attrice italiana aveva 89 anni

Ausiliatrice Cristiano
Marzo 24, 2020

La donna ha lasciato dieci nipoti, tra cui Bimba Bosé, Tadeo Bosé, Diego Bosé, Ivo Bosé, Telmo Bosé, Olfo Bosé, Alma Sofia Vitalta, Lucia Tristancho, Jara Tristancho e Nicolàs Coronado.

Spagna, morta a 89 anni l'attrice Lucia Bosè, madre di Miguel

Si è spenta a 89 anni l'attrice Lucia Bosè, vincitrice a soli 16 anni del concorso di Miss Italia nel 1947, vittoria che le aprì le porte del cinema. L'attrice non era in buone condizioni di salute ed è scomparsa in ospedale a Segovia dove era ricoverata, secondo i media spagnoli che citano fonti della famiglia, a causa di una polmonite. Ha lavorato con i più grandi: da Michelangelo Antonioni in capolavori del neorealismo come "Cronaca di un amore" a Luciano Emmer ne "Le ragazze di piazza di Spagna", con Citto Maselli ne "Gli sbandati", con i Taviani in "Sotto il segno dello scorpione" e con Federico Fellini in "Fellini Satyricon". E' stato lui ad annunciare su Twitter la morte della mamma: "Cari amici vi comunico che mia madre Lucia Bosè è appena venuta a mancare. È già nel migliore dei posti", scrive sui social il figlio Miguel Bosé. Dopo un lungo fidanzamento con Walter Chiari, conobbe il torero Luis Miguel Dominguín e si trasferì per sempre in Spagna sposandolo nel 1955 e diventato madre di Miguel, Lucia e Paola. E ancora, negli anni successivi, "Cronaca di una morte annunciata" (1987), di Francesco Rosi, "L'avaro" (1990) di Tonino Cervi "Volevo i pantaloni" (1990) di Maurizio Ponzi, "I Viceré" (2007) di Roberto Faenza. Nel 2000 realizzò a Turégano il primo 'Museo degli Angeli' che mostra le riproduzioni degli angeli derivanti da ogni parte del mondo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE