Coronavirus, medici di famiglia: "A Bergamo almeno 1.800 trentenni con la polmonite"

Barsaba Taglieri
Marzo 24, 2020

Prima della saturazione il tasso di letalità era paragonabile ad altri paesi: "è in seguito sempre più cresciuto, in concomitanza con l'abbassamento dell'età di chi muore". Mentre i dati di ricoveri e contagi iniziano a calare. "Questo coronavirus potrebbe spedirvi in ospedale o addirittura uccidervi", è stato il monito di Tedros Adhanom Ghebreyesus.

La Pedrini ha infatti dichiarato: "Qui a Bergamo siamo 600 medici di famiglia e ognuno di noi ha in osservazione almeno 3 trentenni malati di polmonite da Covid". Un dato snocciolato dai medici della Federazione medici di famiglia (Fimmg) Lombardia. Come chiarito da Paola Pedrini, segretaria Fimmg Lombardia, "la polmonite da coronavirus evidentemente non colpisce soltanto in età avanzata" e aggiunge: "Qui a Bergamo siamo 600 medici di famiglia e ognuno di noi ha in osservazione almeno tre trentenni malati di polmonite da Covid-19". Bergamo continua ad essere la provincia più colpita, con oltre seimila casi confermati e più di 500 decessi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE