Terremoto in Calabria, dieci scosse in una notte

Bruno Cirelli
Marzo 22, 2020

Il sisma è stato rilevato in modo molto chiaro soprattutto ai piani più alti degli stabili. Più breve la sequenza che ha coinvolto la fascia jonica dell'Alto Ionio Catanzarese, con una serie di scosse scatenate da un movimento di magnitudo 3.4 avvenuto l'11 febbraio.

La prima scossa di 5.4 è stata avvertita anche a Pesaro. Il sismografo ha registrato l'intensità 3.3 della scala Richter ed ha avuto come epicentro i comuni di Monte Cavallo, Visso, Fiordimonte, Pieve Torina, Ussita, Pievebovigliana e Fiastra.

Anche la notte prima, quella tra il 15 e il 16 marzo, alle 2 del mattino si era verificata un'altra scossa di magnitudo 2.1 nei pressi di Paola. Al momento non ci sarebbero danni né a cose né a persone. Secondo i dati registrati dall'istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l'ipocentro del terremoto sarebbe situato a dieci chilometri di profondità.

Terremoto di magnitudo ML 3.5 del 17-03-2020 ore 02:02:43 (Italia) in zona: Costa Calabra nord occidentale (Cosenza) ad una profondità di 9 chilometri.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE