Coronavirus, esercito in campo per i controlli: si comincia con Palermo

Barsaba Taglieri
Marzo 22, 2020

Palermo è per ora l'unica città siciliana in cui vengono attuate le nuove regole d'ingaggio per i trenta soldati già presenti sul territorio per l'operazione "Strade sicure".

Secondo le indicazioni del Ministro dell'Interno, "114 unità di militari dell'Esercito di Strade Sicure verranno impiegate direttamente nel controllo delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19". La rimodulazione dei servizi è stata decisa questa mattina, venerdì 20 marzo, nel corso di una riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, alla presenza degli assessori regionali alla Sicurezza e alla Protezione civile Riccardo De Corato e Pietro Foroni.

Trentaquattro unità sono già operative per il controllo dei passeggeri nelle stazioni ferroviarie.

I servizi aggiuntivi, hanno spiegato fonti della prefettura, si distribuiranno nella Città Metropolitana tenendo conto dei flussi di movimenti rilevati nelle giornate precedenti, delle segnalazioni pervenute dai sindaci e della incidenza territoriale del contagio. Sempre domani saranno potenziati dei controlli da parte di tutte le forze di polizia: solo ieri sono stati 11944 quelli effettuati a Milano e provincia, e le persone denunciate sono state 353 cittadini e sei titolari di esercizi commerciali. L'impiego dell'esercito per monitorare il rispetto delle misure governative non è una soluzione adottata soltanto dal capoluogo lombardo. Lo dice in un post su Facebook il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE